Il Coro


Il canto è l’espressione musicale più spontanea e naturale e il coro è la forma più immediata del fare musica insieme. In un coro ogni persona è sempre concentrata sulla relazione della propria voce con le altre. L’ascolto dell’altro è quindi alla base del canto corale e in generale del fare musica insieme. Imparare a cantare insieme significa imparare ad ascoltarsi l’un l’altro. Il coro quindi, come l’orchestra, è l’espressione più valida di ciò che sta alla base della società: la conoscenza e il rispetto del prossimo, attraverso l’ascolto reciproco e la generosità nel mettere le proprie risorse migliori a servizio degli altri.

Claudio Abbado

Il Coro Città di Firenze dell’Associazione Firenze Musica, attivo fin dal 1996 come “Coro Cassa di Risparmio di Firenze” grazie al sostegno dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, ha assunto l’attuale denominazione nel 2013. Da anni rende accessibile la pratica del canto corale a tutti gli appassionati, esperti e non, che abbiano doti vocali e musicali adeguate, con l’intento di mantenere un buon livello qualitativo dell’insieme.

_MG_0422 [640x480]

L’organico, costituito principalmente da dilettanti, conta attualmente circa 40 elementi. Dal 1996 al 2002 è stato diretto da Fabio del Cioppo e dal 2003 al 2015 da Ennio Clari, affiancato da Francesco Romano in qualità di pianista e Maestro Collaboratore.

Il Coro ha recentemente concordato un progetto di regolare collaborazione con il Conservatorio “Luigi Cherubini” nell’ambito della classe di Direzione di Coro e Composizione Corale tenuta da Concetta Anastasi.

Negli anni, il repertorio del Coro si è arricchito di musiche di epoche e generi diversi, sacre e profane, con ampie selezioni dall’opera lirica, a cappella o con accompagnamento, dal solo pianoforte a formazioni strumentali, fino all’orchestra sinfonica. Tra le principali composizioni eseguite : Te Deum di Charpentier, Credo e Gloria di Vivaldi, Krönungsmesse e Requiem di Mozart, Messiah di Händel, Requiem di Verdi, Messa di Gloria di Puccini, Requiem di Fauré, Misa Criolla di Ariel Ramirez, Danze Polovesiane di Borodin, Carmina Burana di Orff.
Nel 2013 il Coro ha presentato in prima esecuzione moderna Alla Gioja, una cantata di Pietro Mascagni, che si riteneva perduta, di cui è stato realizzato un CD live.

 

Il Coro è attivo principalmente in Toscana ma effettua occasionalmente anche trasferte più impegnative. E’ stato diretto da autorevoli professionisti, collaborando con orchestre ed istituzioni musicali di primo piano: I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra del Conservatorio Cherubini, Orchestra Sinfonica di Roma, Orchestra da Camera Fiorentina, Florence Symphonietta, Orchestra Sinfonica dei Filarmonici di Firenze, Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, Centro Studi Musicali “Ferruccio Busoni”, ”Estate Regina” di Montecatini, “Tuscia Opera Festival” di Viterbo ed altre ancora.